ibt_immagini vivi-21

 

Tra il Cinquecento e l’Ottocento la nobiltà milanese costruì nella verde Brianza eleganti dimore, “ case ” di campagna, come residenze estive e rifugio dallo stress di Milano.  Autentici gioielli e patrimonio artistico, con nulla da invidiare alle Ville Patrizie di altre regioni italiane. Solo alcune sono ancora oggi abitate; quasi tutte, accessibili e utilizzabili, sono divenute location ideali per eventi e cerimonie di ogni tipo.illustrazioni bird-20

Per visitare le Ville o per organizzare il tuo evento in una delle Location contattaci!
Clicca sull’uccellino qui a fianco.

Villa Subaglio


Merate 
A pochi metri dall’Osservatorio Astronomico di Brera, era di proprietà del marchese Rescali che la fece costruire nel 700 come casa di villeggiatura prima e Villa Prinetti poi, con un bel giardino all’italiana, un prato che porta ad un giardino all’inglese che termina in un bosco naturale.

 

Villa Castelbarco


Imbersago
Nata nel 600 come residenza estiva dei conti di Castelbarco Pindemonte Rezzonico, ha subito mutamenti nei secoli. Un insieme di affascinanti caratteristiche, dal giardino all’inglese alle numerose architetture, la resero location perfetta per la nobiltà dell’epoca.

 

Villa Orsini Colonna, Falco Mombello


Imbersago
La villa dei Principi Pio Falcò sorge sulla collina di Mombello. Costruita nel Cinquecento dagli Airoldi, poi passata ai Principi Falcò, venne ristrutturata alla fine dell’ Ottocento dall’ architetto Majnoni che le conferì uno stile sfarzoso barocchetto, in particolare negli interni. Il vasto giardino all’ italiana con terrazzamenti, balaustre, statue, fontane e carpinate, fanno della villa una delle più interessanti soluzioni paesaggistiche dell’ intera Brianza.

 

Villa Sommi Picenardi


Calco
E’ uno dei più noti modelli di abitazione signorile in Brianza; già residenza della famiglia Trotti nel Settecento, epoca a cui risale il famoso giardino all’ italiana della villa. Presenta un ricco impianto architettonico con scalinate, balaustre, statue, un ninfeo a mosaico e un maestoso viale di cipressi. Un grande parco all’ inglese fa da cortina alla parte anteriore dell’ edificio. Dalla villa si gode un belvedere sulle terre circostanti.

 

Villa Belgioioso


Merate 
Oggi di proprietà del marchese Brivio Sforza, è una delle più belle ville nobili della Brianza. Nata intorno al 1450 sulle fondamenta di una delle case degli Umiliati, subì nei secoli mutamenti significativi. Fu disegnata da Giacomo Muttoni, con splendidi giardini all’italiana che, con la solenne spalliera di carpini che discende dalla collina, imita il colonnato berniniano di San Pietro a Roma.

 

Villa Simonetta-Castelbarco-Albani-Quintavalle


Vaprio d’Adda 
Situata nella contrada nota come Il Monasterolo, la villa fu costruita sui ruderi di un monastero, per ordine del conte milanese Giuseppe Simonetta nel XVIII secolo. Successivamente passò poi alla famiglia Castelbarco. La villa presenta un ampio complesso architettonico composto, oltre dall’ampio corpo centrale, da due foresterie, una chiesa, le scuderie; sono inoltre presenti un galoppatoio, la pinacoteca, un teatrino, un vasto ipogeo e ampi sotterranei. Il tutto coronato da un grande parco con un imbarcadero posto sul canale martesana.

illustrazioni bird-20

 

Richiedi maggiori informazioni
illustrazioni-04
Proposte, soluzioni e servizi su misura per poter sfruttare al meglio e vivere appieno la vostra permanenza di affari o leisure in Lombardia.

Novità da IBT

Calendario

Contattaci

Il tuo nome

La tua e-mail

Oggetto

Lascia il tuo messaggio

Ripeti numeri e lettere nello spazio sottostante

Archivio articoli